I tuoi vantaggi

Benvenuti in ROMO Wind, il fornitore indipendente ed esclusivo del sistema brevettato iSpin, un approccio rivoluzionario alla misurazione del vento.

iSpin Spinner Anemometer misura il vento proprio nel punto più corretto: davanti al rotore, sullo spinner, dove il vento colpisce la turbina. Desideriamo offrirti una migliore conoscenza dei dati eolici per liberare la piena performance della tua turbina. Per la prima volta nella storia delle misurazioni eoliche è possibile prevenire la perdita di produttività delle tue turbine e raggiungere una conoscenza approfondita delle condizioni eoliche misurando simultaneamente tutti i parametri eolici significativi.

Tutti i vantaggi di iSpin

Con iSpin sarai in grado di verificare l’efficienza della tua turbina eolica monitorando la curva di potenza. iSpin ti dice quali fattori di influenza stanno avendo un impatto sulla performance.

Con iSpin puoi incrementare la produttività della tua turbina eolica. iSpin identifica e aiuta a regolare il disallineamento dell’imbardata che finora non poteva essere individuato.

Con iSpin puoi allungare la vita della tua turbina riducendo i carichi di lavoro. Correggendo il disallineamento dell’imbardata e conoscendo la turbolenza e l’inclinazione del flusso iSpin può migliorare la gestione del tuo parco eolico. Puoi trarre vantaggio dal minor tempo d’inattività e dai costi di manutenzione inferiori.

 iSpin è come una lente a contatto per la tua turbina eolica e crea un livello completamente nuovo di trasparenza per la produttività della turbina.

iSpin è in grado di misurare parametri che finora sono stati difficili o addirittura impossibili da misurare accuratamente con un anemometro sulla navicella

Le altre caratteristiche di iSpin qui elencate ti consentono di approfondire in modo unico e accurato la conoscenza delle condizioni eoliche.
Per maggiori dettagli su ciascuna di queste caratteristiche e per la documentazione di background visita il nostro Knowledge centre

Con iSpin puoi monitorare se la curva di potenza, corretta per la densità dell’aria, migliora o peggiora. 

dot-green

Puoi monitorare e correggere il disallineamento dell’imbardata e ottenere più produzione e minori carichi sulla turbina 

dot-green

Puoi conoscere  l’intensità della turbolenza permettendoti così di avere le informazioni necessarie per scegliere tra l’incremento della produzione di energia e la riduzione dei carichi della turbina.

dot-green

Puoi monitorare l’inclinazione del flusso

dot-green

Usa gli accurati dati eolici iSpin come affidabile base per la tua strategia di gestione, per ripotenziare o per espandere il tuo parco eolico.

dot-green

Confronta le iniziali valutazioni eoliche con le vere condizioni del vento in tutti i settori eolici.

dot-green

Trasforma la tua turbina in un anemometro virtuale.

References

Tecnologia iSpin

Impara di più su questa innovativa tecnologia, vedi come funziona iSpin e informati sui risultati più importanti che abbiamo riportato per te.

Introduzione di una nuova tecnologia

I tre sensori ultrasonici di iSpin misurano il vento direttamente allo spinner, di fronte al rotore, dove le misurazioni non sono disturbate dalla turbolenza generata dalla rotazione delle pale.  Oggi i sensori eolici della turbina eolica misurano invece tutti dietro al rotore, in piena turbolenza.

Con l’innovativa tecnologia Spinner Anemometer è possibile misurare le condizioni eoliche molto più accuratamente di prima.

Approfitta di questa nuova tecnologia per maggior produttivitàconoscenze più approfondite per allungare la vita alla tua turbina e per un più rapido ritorno del tuoinvestimento.

Romo_wind_total_1 copy2

iSpin usa tre sensori ultrasonici montati allo spinner
iSpin ha un design logico: i sensori sono installati sulla parte anteriore della turbina eolica, proprio dove il vento la colpisce.

Lo Spinner Anemometer iSpin è superiore alle altre tecnologie nell’esecuzione di misurazioni eoliche a 360°.
iSpin produce curve di potenza ad alta precisione in tutte le condizioni. L’immagine qui sotto mostra i dati della curva di potenza della stessa turbina eolica in un parco eolico dove i dati relativi alla velocità del vento sono stati registrati dall’anemometro sulla navicella, da LiDAR sulla navicella, da un anemometro a terra e da iSpin, da tutti i settori eolici. Solo iSpin non è stato disturbato dagli effetti del terreno e dagli effetti scia prodotti dalle altre turbine nel parco eolico.

  • La velocità del vento che colpisce la turbina
  • Tutte le inclinazioni di flusso (compresa l’inclinazione di flusso orizzontale – il disallineamento dell’imbardata)
  • Velocità libera del vento
  • Intensità della turbolenza
  • Velocità e posizione del rotore
  • Posizione della navicella
  • Pressione dell’aria (per determinare la densità dell’aria)
  • Temperatura (per determinare la densità dell’aria)

Inoltre la produzione d’energia può essere misurata analizzando i dati SCADA.

Impara di più sulla tecnologia iSpin –
L’approccio rivoluzionario alla misurazione eolica

Lanciando iSpin sul mercato ROMO Wind commercializza la tecnologia Spinner Anemomenterinventata e brevettata nel 2004 dal Professor Troels Pedersen di DTU Wind Energy presso la Danish Technical University (DTU).

Il professor Pedersen aveva riconosciuto da molto tempo l’inadeguatezza dei dati forniti dall’anemometro alla navicella montato convenzionalmente dietro al rotore.In questo punto i sensori che raccolgono i dati di misurazione eolica per controllare le funzioni base come start-up e shut-down vengono disturbati dalla turbolenza del rotore.

L’anemometro alla navicella non è quindi sufficientemente preciso per monitorare la performance; inoltre con esso non si possono misurare il disallineamento dell’imbardata o l’intensità della turbolenza che colpisce intensamente la turbina. La correzione del disallineamento dell’imbardata e l’accurato monitoraggio della curva di potenza consentono un significativo aumento di produzione e di riduzione dei carichi di lavoro.

iSpin è l’unica tecnologia di misurazione che consente la misurazione simultanea di tutti questi importanti dati eolici.

Per maggiori dettagli su ciascuna di queste caratteristiche e per la documentazione di background visita il nostro Knowledge centre.


Come funziona iSpin

Curva di potenza
La tua turbina raggiunge il suo pieno potenziale?

Disallineamento dell’imbardata
La tua turbina è sempre correttamente allineata con il vento e quindi è sempre
produttiva al massimo o è soggetta a carichi eccessivi?

Intensità della turbolenza
A quale tipo di turbolenze è soggetta la tua turbina?

Inclinazione del flusso
Da dove e con che intensità, forte o debole, l’inclinazione del flusso colpisce la tua turbina?

iSpin misura la velocità del vento e il disallineamento dell’imbardata in tutti i settori eolici.
Inoltre la tecnologia iSpin è in grado di fornire informazioni sulla pressione e sulla temperatura dell’aria.
Questo ti permette di correggere la curva di potenza misurata per le variazioni stagionali.

Le nostre misurazioni dimostrano che più della metà delle turbine eoliche equipaggiate con iSpin hanno un significativo disallineamento dell’imbardata.
In media ci si può aspettare un aumento della produzione del 2% dal parco eolico utilizzando iSpin.

Web

Se ne vuoi sapere di più clicca qui per il nostro Knowledge centre

iSpin è veloce da installare e facile da maneggiare (leggi di più)

I tre sensori ultrasonici sono permanentemente installati sullo spinner della turbina eolica.

  • L’intero sistema è facile e veloce da installare dall’interno dello spinner.
  • Tutti i dati raccolti con iSpin ci pervengono tramite GSM o tramite l’interfaccia web della turbina esistente. Analizziamo e t’inviamo regolarmente rapporti e possibili segnalazioni d’allarme. Il disallineamento dell’imbardata viene corretto usando metodi standard.
  • È anche possibile, a richiesta, la diretta connessione SCADA di iSpin.
Perfetta per tutti i modelli di turbine eoliche (leggi di più)
iSpin consiste in tre sensori eolici ultrasonici appositamente creati e installati allo spinner. Qui il vento è influenzato solamente dall’effetto induttivo (rallentamento del vento) causato dalla rotazionei del rotore e dal passaggio del vento sullo spinner.

Entrambi questi effetti sono prevedibili e possono essere facilmente corretti per es. usando LiDAR o strumenti di calibrazione dell’anemomentro.

ROMO Wind ha realizzato una banca dati con i fattori di calibrazione per i modelli di turbina eolica più comuni sul mercato.

Il principio di misurazione di iSpin è semplice (leggi di più)

Il principio di misurazione dello Spinner Anemometer è molto semplice ed è illustrato nell’immagine qui sotto nella quale i tre sensori iSpin sono installati sullo spinner della turbina eolica. Se il rotore è posizionato correttamente rispetto al vento – ossia perpendicolarmente rispetto alla direzione del vento – ogni sensore riporterà la stessa misurazione della velocità eolica nel corso dell’intera rotazione.

Ma se il vento colpisce il rotore con un angolo(es. un disallineamento dell’imbardata o un’altra inclinazione del flusso)), ogni sensore misurerà ciclicamente differenti velocità eoliche durante la rotazione dello spinner perché il vento risulterà accelerato o decelerato sulla superficie dello spinner.

L’ampiezza di questa variazione ciclica della velocità eolica
è proporzionale all’’angolo d’inclinazione del flusso che può quindi essere calcolato.

Questo video mostra i vantaggi della misurazione eolica allo spinner ed il funzionamento della tecnologia iSpin

Concetti chiave

La tecnologia iSpin può misurare parametri che finora sono stati difficili o impossibili da misurare con l’attuale metodo di misurazione per le turbine eoliche, il quale ha originato il disallineamento dell’imbardata e quindi una perdita di produzione.

ROMO Wind distingue tra disallineamento dell’imbardata statico – o medio – e dinamico. Quest’ultimo è la deviazione standard del disallineamento dell’imbardata statico.

Gli anemometri convenzionali montati dietro al rotore sulla navicella della turbina eolica forniscono dati inadeguati perché misurano il vento dopo che questo è stato disturbato dal rotore, cosa che rende impossibile un’accurata misurazione eolica.

Le turbolenze create dal rotore e delle raffiche di vento intorno alla navicella sono imprevedibili e rendono quasi impossibile un monitoraggio affidabile della performance ed il calcolo di curve di potenza: per questo motivo non possono essere completamente corrette.
Questo porta al problema fondamentale del disallineamento dell’imbardata e a un significativo calo di produzione. Per questo iSpin misura il vento di fronte allo spinner, dove colpisce la turbina.

 

Disallineamento dell’imbardata riscontrato
(medio)

Disallineamento dell’imbardata in gradi

<2° 2-4° 4-6° 6-8° 8-10° 10-12° 12-14° 14-16° 16-18° 18-20° >20°

Numero of WTG (totale: 363)

85 91 51 55 36 24 11 7 2 0 1

Percentuale di WTG

23% 25% 14% 15% 10% 7% 3% 2% 1% 0% 0%
  ~49% ~29% ~22%

I disallineamenti dell’imbardata statici sono molto frequenti: Le misurazioni di ROMO Wind su un gran numero di turbine eoliche selezionate a caso mostrano che più della metà di tutte le turbine eoliche presenta (in media) un significativo disallineamento dell’imbardata statico.

La correlazione tra il disallineamento dell’imbardata e la perdita di produzione è mostrata nella tavola qui sotto. I risultati sono confermati dalla certificazione DNV GL e dalle serie di test di ROMO Wind. Questa statistica viene regolarmente aggiornata.

lowerproduction

L’alta incidenza di disallineamento dell’imbardata naturalmente non è causato dai produttori di turbine o dai team di manutenzione che fanno male il loro lavoro sulle turbine eoliche. Il motivo principale è che attualmente gli equipaggiamenti standard sulle turbine eoliche non sono in grado di individuare il disallineamento dell’imbardata.  Le tecnologie per rilevare questi problemi sono diventate disponibili per il commercio soltanto in anni recenti – non ultimo grazie alla tecnologia iSpin.

Sembrano esserci tre motivi principali per cui le turbine possono presentare il disallineamento dell’imbardata:

  1. Problemi al sensore della direzione del vento
    Se il sensore del vento non è montato correttamente, anche soltanto per pochi millimetri, ci saranno serie conseguenze per l’allineamento.
  2. Condizioni del sito del parco eolico
    I criteri di off-set definiti dai produttori di turbine non sono stati regolati per le condizioni specifiche di ciascun sito d’installazione causando un potenziale grande disallineamento dell’imbardata statico.
  3. Nuovi disturbi del flusso del vento sul tetto della navicella
    Se i sensori della navicella vengono spostati in un’altra posizione sul tetto della navicella o se altro equipaggiamento è montato sul tetto (es. luci d’aviazione, navicella LiDARs, ecc.) questo può influenzare notevolmente il flusso eolico intorno alla navicella e avere un impatto negativo sul funzionamento e sulla calibrazione delle misurazioni del sensore eolico della navicella e quindi sul controllo della turbina.

In basso: un esempio della necessità di un’accurata regolazione dei sensori eolici.

graph-adjustment

Per maggiori dettagli su ciascuna di queste caratteristiche e per la documentazione di background visita il nostro Knowledge centre.

Knowledge centre

Benvenuti al Knowledge Centre ROMO Wind.
Qui troverai dettagliate informazioni sull’ottimizzazione della turbina eolica, sull’importanza dell’accuratezza dei dati eolici e sulla tecnologia dello Spinner Anemometer iSpin.  Siamo lieti di condividere con te le recenti pubblicazioni delle ricerche scientifiche e le pubblicazioni di terzi  oltre alle informative e brochure di ROMO Wind.

Clicca su un pulsante per sapere di più sul tema corrispondente

Se non trovi quello che stai cercando non esitare a contattarci all’indirizzo info@romowind.com e saremo lieti di rispondere alle tue domande.

Vantaggi di una partnership win-win con ROMO Wind

Ogni turbina dovrebbe sfruttare il suo pieno potenziale di produzione.
Per consentire a più operatori possibile di trarre vantaggio dagli accurati dati iSpin offriamo i sistemi iSpin in leasing ad una tariffa di servizio mensile fissa.

In cambio ricevi installazione e calibratura, raccolta dei dati, rapporti su base regolare, analisi e segnalazione d’allarme, servizio e manutenzione di iSpin. Il meglio però è che la resa supplementare che può essere generata correggendo il disallineamento dell’imbardata è in grado di coprire da sola i costi della tariffa di servizio.

ROMO Wind offre la soluzione più pratica.
Scegli l’offerta iSpin più adatta ai tuoi desideri e contattaci per una soluzione personalizzata:

Prevenire il disallineamento d’imbardata

Con il servizio di rilevazione del disallineamento d’imbardata è possibile incrementare la produttività grazie alla misurazione e al monitoraggio permanente del disallineamento d’imbardata, che non è possibile effettuare con nessun altro metodo di misurazione eolica. Nella nostra esperienza la correzione del disallineamento di imbardata genera in media il 2% di produzione in più per un parco eolico. E’ necessario il monitoraggio permanente  in quanto il disallineamento d’ imbardata tende spesso a ripresentarsi.

Rilevare variazioni di performance

 

Il servizio di rilevazione delle variazioni di performance  permette di monitorare i cambiamenti nelle prestazioni del tuo parco eolico dovute all’introduzione di misure di ottimizzazione, a nuove strategie operative applicate,  alla regolazione di parametri o alle attività di manutenzione per tutta la vita della vostra turbina.

Migliorare la gestione del tuo parco eolico

Oltre a fornire tutti i benefici della rilevazione  del disallineamento, il monitoraggio delle condizioni del sito fornisce anche dati di vento molto  accurati a 360 gradi, la misura della turbolenza e delle componenti verticali del vento. Questo vi aiuterà a proteggere le vostre turbine e, in combinazione con i dati realtivi alla produzione, ad ottimizzare l’esercizio attraverso il monitoraggio della curva di potenza. Può essere utilizzato anche per repowering o pianificazione di espansione dell’impianto.

Una visione completa per avere piena performance

Oltre ai benefici della rilevazione del disallineamento e del monitoraggio delle condizioni del sito,  la misura della curva di potenza vi offre il monitoraggio permanente della curva di potenza relativa – per una totale trasparenza e con controlli mirati sull’efficienza di ogni turbina eolica, in ogni momento.  In base ai dati sincronizzati di potenza vi forniremo informazioni complete e accurate sulle prestazioni delle vostre turbine.

Utilizzo di iSpin per misurare curve di potenza secondo gli standard IEC

Insieme con l’anemometro di navicella, iSpin dal 2013 è parte dello standard internazionale IEC 61400-12-2 per la misurazione di curve di potenza assolute. Il documento pubblicato recentemente per la calibrazione in galleria del vento dell’anemometro allo spinner consente l’utilizzo di iSpin  nel rispetto dello standard in modo economicamente molto più conveniente e con un grado di accuratezza molto più elevato rispetto a tutte le altre tecnologie di misurazione utilizzate finora.

Per un’offerta personalizzata o per maggiori informazioni contattaci a info@romowind.com, ocontatta il tuo rivenditore locale.